Tu sei qui

Richiesta di contributi per la Didattica Digitale Integrata

Circolare N°: 
51
Data di emissione: 
14/11/2020

Agli studenti e alle famiglie

Al personale docente e ATA

Alla DSGA

 

Oggetto: Richiesta di contributi per la Didattica Digitale Integrata

 

Le iniziative che il Governo sta adottando per far fronte all’attuale situazione emergenziale e per supportare le situazioni di maggiore difficoltà e di bisogno coinvolgono anche la scuola.

Ricordiamo in primo luogo il Piano Voucher per la connessione alla banda ultra larga da parte delle famiglie meno abbienti (vai alla pagina del sito del Ministero: https://www.istruzione.it/scuola_digitale/banda_ultralarga.shtml).

 

In secondo luogo il “Decreto Ristori” del 27/10/2020, che ha stanziato un ulteriore fondo a sostegno della Didattica Digitale Integrata, da utilizzare per l’acquisto di dispositivi digitali e strumenti per le connessioni da fornire in comodato d’uso alle studentesse e agli studenti meno abbienti.

Poichè stiamo già consegnando notebook e tablet agli studenti che ne hanno fatto richiesta, si offre alle famiglie la possibilità di ottenere un sostegno economico per la connessione alla rete Internet.

La modalità è la stessa utilizzata in primavera: si può chiedere, cioè, il rimborso della spesa effettuata per la ricarica sul numero di cellulare dello studente, anche più volte al mese se necessario. I criteri per la precedenza, nel caso di richieste superiori alle disponibilità, sono quelli stabiliti dal Consiglio di Istituto: sulla base delle richieste ricevute e della documentazione raccolta verrà stilata una graduatoria con l’attribuzione di un punteggio:

a) 3 punti in presenza di ISEE inferiore a 10mila €

b) 2 punti in presenza di ISEE inferiore a 15mila €

c) 1 punto in presenza di ISEE inferiore a 20mila €

d) 2 punti per la documentazione relativa alla situazione attuale disagiata.

 

Le famiglie interessate sono pregate di compilare il modulo allegato e inviarlo scansito oppure fotografato all’indirizzo pdtd04000d@istruzione.it insieme alla documentazione richiesta:

a) certificazione ISEE in corso di validità

b) in alternativa un’autodichiarazione per ognuno dei genitori che documenti l’attuale situazione economica di disagio (disoccupazione, cassa integrazione, mancanza di reddito, richiesta bonus all’INPS, …)

c) lo scontrino (con data inclusa tra l’1/11 e il 10/12/2020).

 

Il rimborso verrà effettuato previa segnalazione alle famiglie, con l’invio di una mail all’indirizzo istituzionale dello studente-studentessa.

Per motivi contabili non sarà possibile rimborsare spese effettuate tra il 10 e il 31 dicembre 2020; le richieste potranno ripartire dopo il 1° gennaio 2021.

 

Si precisa che l’Amministrazione potrà effettuare delle verifiche sui dati autodichiarati.

 

Il Dirigente Scolastico

Francesco Merici  

 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web - Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia; rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-3.0 Unported di Creative Commons.