Tu sei qui

Modulistica pubblica

Cerca
Basta anche una parola

Autocertificazioni

Autocertificazione frequenza scolastica: quando è richiesta

Si fa ricorso a questo tipo di autocertificazione in svariate circostanze. Ad esempio per:

  • l'ottenimento di borse di studio;
  • l'ottenimento degli assegni familiari Inps (ANF);
  • la riduzione delle tasse scolastiche;
  • l'ottenimento dei permessi da parte della Polizia Municipale nel caso in cui il trasporto dello studente a scuola avvenga nei giorni di limitazione del traffico;
  • altre motivazioni.

L'autocertificazione sostituisce il certificato frequenza scolastica

Dal 1° gennaio 2012, a seguito dell’entrata in vigore della Legge 183/2011, non è più necessario rivolgersi alla direzione dell'Istituto scolastico o dell'Università per chiedere il rilascio di un certificato di frequenza scolastica.

Gli istituti non sono neppure tenuti a rilasciarlo (a meno che non serva nei rapporti con altri privati, in questo caso è in bollo) e comunque se lo fanno il certificato deve chiaramente indicare che lo stesso non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi (art. 40, comma 2 DPR 445/2000, come modificato dall’art. 15 della Legge 183/2011).

Autocertificazione del titolo di studio: quando è possibile e come farla

L’autocertificazione del titolo di studio (come tutte le autocertificazioni) è possibile sia nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione ed i privati gestori di pubblici servizi (ad esempio Poste italiane), sia nei rapporti con i privati; c’è, pero, una sostanziale differenza, di cui occorre tenere conto. Gli organi della pubblica amministrazione e i privati gestori di pubblici servizi sono obbligati, per legge, ad accettare le dichiarazioni sostitutive; il rifiuto, infatti, dà luogo alla violazione dei doveri d’ufficio. I privati, invece, hanno la semplice facoltà (e non l’obbligo) di accettare le suddette dichiarazioni e possono, pertanto, legittimamente pretendere che venga presentato il certificato originale attestante il possesso del titolo di studio. Di conseguenza, autocertificare il possesso di un certo titolo è possibile anche con i privati.

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon autocertificazione-titolo-di-studio.doc23 KB

Dichiarazioni sostitutive

Esperti

Personale

Si ricorda che la presenza nell’istituto di esperti esterni, anche se a titolo gratuito, richiede l’autorizzazione del Dirigente Scolastico mediante la compilazione del modulo allegato.

 

Studenti

Modulo per il rientro a scuola in caso di assenza per malattia non Covid.

In caso di smarrimento, furto o distruzione del diploma di istruzione secondaria di II grado, l’interessato può fornire direttamente all’Istituto in cui è stato conseguito il titolo i dati necessari affinché l’Ufficio Ambito Territoriale competente possa poi rilasciare un Certificato sostitutivo a tutti gli effetti di legge.

Modello da allegare alla domanda di iscrizione

Per la richiesta in oggetto, occorre compilare il modulo allegato, firmarlo e consegnarlo in vicepresidenza con la documentazione attestante i motivi della richiesta. In un secondo momento verrà fatto firmare allo studente ed alla famiglia l'Integrazione al Patto Educativo di Corresponsabilità.

Viaggi di istruzione

Aziende ed Esterni

E' possibile per le aziende interessate richiedere l'elenco degli studenti diplomati al Girardi. Occorre compilare il modulo allegato ed inviarlo alla segreteria dell'istituto che risponderà via mail.

Si prega di dare conto alla scuola dell'esito della selezione.

Grazie.

Il Dirigente Scolastico

Francesco Merici

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon richiesta-nomi-diplomati.doc21 KB

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web - Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia; rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-3.0 Unported di Creative Commons.